4.Spironcion dei Lebi

 

Nome della cavità: Spironcion dei Lebi
Long.: 0° 39' 05",4
Lat.: 45° 54' 13",7
Quota: 1610 m. s.l.m.
Numero catasto: 2519 V BL
COMUNE: Seren del Grappa
Località: Cason dei Lebi
Sviluppo: 103 m., -94 m.
Rilievo: G.G.G. Valstagna (14.10.1984 E. Dalla Zuanna, C. Zannoni, F. Lorenzon, M. Negrello)

 

Da Bassano si prende la statale n. 141 Cadorna per il M. Grappa. All’incrocio, posto a circa due Km. dalla cima, si segue l’indicazione per Feltre.
Si supera il rifugio Scarpone, dopo il salvaslavina in cemento si prosegue per altri 100 metri e si parcheggia l’auto sulla sinistra.
Ci si arrampica su per il colle, alla cui sommità si presenta una grande valle ghiaiosa, attraversata da un sentiero che conduce in località Cason dei Lebi.
Percorso lo stesso per circa 20 minuti, si nota sulla destra la dolina che è di ingresso alla cavità.
La grotta si apre nei calcari oolitici di S. Vigilio, con una dolina del diametro di 2 metri sul fondo della quale troviamo un P70 frazionato, inclinato del 5% con direzione NE.
Alla base del pozzo presenza di neve con variazioni stagionali. Si percorre poi un meandro parzialmente intasato dalla neve, come il seguente PO terminale.
Sul fondo del pozzetto, massi di frana instabile.
Nel giugno ‘81 , guidati da un abitante di Cismon del Grappa, si scopre la cavità. L’esplorazione della grotta inizia subito, con qualche difficoltà per la presenza di ponti di roccia instabili.
Ci si ferma per mancanza di corde alla base del P70.
Quindici giorni dopo riprende l’esplorazione ma, raggiunto il fondo a -94, la spironcia termina in una grossa frana resistente a tutti i nostri tentativi di superarla.