6.Abisso del Naso

 

Nome della cavità: Abisso del Naso
Long.: 0° 39' 18",6
Lat.: 45° 51' 12",1
Quota: 1365
Numero catasto: 1037 V TV
COMUNE: Borso del Grappa
Località: Val delle Foglie
Sviluppo: 420 mt. - 250 mt.
Rilievo: G.G.G. Valstagna,

Da Bassano del Grappa si prende la statale n.141 Cadorna. Passato il km.28, in prossimità di Cima Grappa si svolta a destra per la provinciale che scende a Semonzo (TV); percorsi circa 3 km. nella Val Poise, sul versante sud-est del monte Meda, subito dopo un tornante, all’ombra di un grosso faggio, si apre un piccolo pertugio portato alla luce dai lavori di sbancamento stradale.
La cavità (1365 m. slm) si sviluppa nei Calcari Grigi del Giurese inferiore/medio.
Superata la fessura iniziale e discesi 4 mt. si affronta uno stretto meandrino che conduce ad un laminatoio da cui si perviene alla parte verticale della grotta. Si inizia con un pozzo di ampie dimensioni, Rami di Bleck Macigno, in parte ostruito da grossi massi che si discende a tretti in corda per circa 40 mt.
Alla base, attraverso uno stretto passaggio, si accede ad una diaclasi profonda una decina di metri che conduce al P.30. Dopo un ulteriore saltino di 5 mt., superata la Strettoia della Bomboletta e disceso un P.15 si giunge ad una sala l’O-Ring, un grande ambiente di crollo. Nella sua parte terminale, tra i massi un P.8 porta in una frana, Al di Quà, molto intricata e instabile che viene superata per uno stretto budello.
Al di Là, la conformazione della grotta cambia radicalmente; un continuo susseguirsi di pozzi e meandrini che dopo due P.30 e un P.21 ci conducono all’attuale Fundu Cuccumen, dove la cavità termina per il momento con il classico tappo